Top

Bulgari Ginza: la stella italiana di Tokyo

Siamo al Bulgari Restaurant di Tokyo all’ultimo piano della Bulgari Ginza Tower: la vista é mozzafiato. Tutto luccica.

Ginza é il macro quartiere di Tokyo, tra i più lussuosi al mondo. È un susseguirsi di fastosi department stores, buildings e towers disegnati da architetti di grido, vetrine da sogno, autentiche opere d’arte, che mostrano solo il meglio della moda e del design internazionale. C’è il non plus ultra. Siamo circondati da grandi firme; Cartier è proprio difronte, per fare un nome.

Siamo anche nella capitale mondiale della gastronomia. Per chi non lo sapesse qui a Tokyo ci sono 175 ristoranti insigniti con una stella Michelin, 53 con due e 14 con tre. Parigi segue a larga distanza. Qui non si scherza, la gastronomia è una cosa seria: i giapponesi hanno un palato estremamente raffinato, sono abituati a un servizio di altissimo livello e a esigere il meglio del meglio. Per non parlare dell’importanza dell’estetica e della forma.

La concorrenza è spietata. Perdere un cliente é facilissimo anche per un minimo dettaglio, dato che sono disponibili tante altre proposte top notch.

Ebbene proprio qui c’è un wow team che ha scritto una wow story: Luca Fantin, Executive Chef e Rafael Charquero, Pastry Chef. Grazie al loro talento, alla loro professionalitè e dedizione hanno ottenuto la prima stella Michelin assegnata a uno Chef italiano in Giappone.

Franciacorta Bellavista Grand Cuvée 2006 Bulgari Ginza

Inutile dirlo, il pranzo è stato indimenticabile: una cucina che combina eleganza e tradizione con creatività, ricerca estetica e innovazione, proprio come il marchio Bulgari.

Il menù:

Benvenuto di bollicine. Bellavista Gran Cuvée 2006, Franciacorta, accompagna gli antipasti:

Verdure di stagione con salsa di Parmigiano:

Iniziamo con una tavolozza su tema degli asparagi bianchi, come fossero spaghetti, come un gelato, fritto e bollito o come tartare con polvere di prosciutto.

Variazioni su asparagi bianchi e salsa di parmigiano

Cambia l’accompagnamento liquido e segue un: Alteni di Brassica 2012, Gaja, Sauvignon blanc, DOC Langhe

Gaja Alteni di Brassica 2012 DOC Langhe

Entra un’altra composizione di apetizers:

  • Carote come spaghetti con alici marinate
  • Cips di polenta, bottarga fatta in casa e caviale

Bulgari cips di polenta bottarga fatta in casa e caviale

  • Pizza fritta ripiena
  • Calamari con broccoli.

Insalata di 20 tipi di verdure diverse in diversi tipi di cottura: fresco, fritte, lesse e grigliateInsalata di 20 tipi di verdure in 4 diversi tipi di cottura

Entra in scena: Vigne Orsone, Bastianich, Ribolla Gialla, DOC Friuli Colli Orientali

Bastianich Vigne Orsone Ribolla Gialla DOC Friuli Colli Orientali

Che accompagna:

Linguine con calamaro, carciofi e menta.Linguine con calamaro carciofi e menta

Le linguine sono fatte da loro e si nota. Alla base del piatto c’è una salsa a base di nero di seppia che sorprende e stravolge tutti i colori nell’avvolgere ogni forchettata. Strepitoso

Rana pescatrice con spinaci e salsa verde.

Rana pescatrice con spinaci e salsa verde

Rana pescatrice cotta a 63º alla lampada, accompagnata da spinaci, burro in spuma e aneto.

Passiamo ai rossi con: La Grola 2009, Allegrini, Valpollicella.

Allegrini La Grola 2009 Valpollicella

Entrecote alla griglia con radicchio rosso di Treviso e balsamico.Wagyu alla griglia con radicchio rosso e balsamico

L’entrecote é confit in olio a bassa temperatura, accompagnato da radicchio di Treviso (terra di origine di Luca Fantin) alla griglia.

Arrivano i dessert: sono le creazioni di Rafael Chaquero, autentiche opere d’arte. Che dire! Le foto parlano più delle parole.

Primo dessert: l’Iceberg.Iceberg

Fa parte del menù invernale. Sopra una base di pan di spagna paradiso con avogado e lime, mousse di cioccolato bianco e litchis. Accompagnato da crumble e da gelato di cocco.

Secondo dessert: Tiramisù affogato con gelato al mascarpone.Tiramisu II

Spettacolare alla vista, ma anche al palato per il gioco di testure e sapori. Genovese di nocciola bagnata con caffè Illy, spirale di crema di mascarpone e crema inglese al caffè, crumble di caffè, sorbetto di mascarpone, sfera di zucchero con all’interno una spuma di panna e di mascarpone… Da sogno!

Caffè: Capuccino florale e tentazioni (banana cake, macaron ai fiori di ciliegio, tartufo di limoncello e coco, cookie di cioccolato, pâte de fruits di frutto della passione, lecca-lecca di cioccolato 70% con polvere di ciliegia disidratata).

Evviva!Petit four

You don't have permission to register